Lo chef entremetier

Proseguiamo oggi nel presentare i lavori e le professioni nel turismo e nella ristorazione presentando un tipo particolare di chef: lo chef entremetier.

La parola, come molte altre nel campo della cucina e della ristorazione, provengono dalla lingua francese. La parola “entremetier” deriva da “entremet” (piatto di mezzo), dei quali in passato curava la preparazione, adesso affidata allo chef patissier.

Lo chef entremetier è il nome del cuoco responsabile della produzione contorni di un ristorante, quasi sempre con ingredienti vegetali (tranne quelli fritti o alla griglia). Lo stesso è incaricato anche di preparare antipasti caldi e spesso  verdure, zuppe, pasta e amidi.

In Italia questo chef assume un ruolo molto importante perché è colui che si occupa dei primi piatti.

In verità in un sistema completo di una brigata lo chef “potager” dovrebbe essere incaricato di preparare le  zuppe e lo chef  “legumier” le verdure, ma per semplificare lo chef entremetier assolve tutte le funzioni.

Inoltre la figura dello chef entremetier è preposta a preparare piatti a base di uova, i purè di verdure e di guarnire farinacei e risotti.

Nelle brigate di cucina semplificate, lo chef entremetier prepara anche i primi e i contorni per il personale al posto dello chef communard.

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

Questa voce è stata pubblicata in candidati, professioni del turismo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.