2012 – Tendenze e previsioni del mercato del lavoro nel turismo negli Stati Uniti e ripercussioni sul mercato europeo

La ripresa dell’economia sembra essere già iniziata negli USA: attendiamo altrettanto in Europa

In un sondaggio di responsabili di risorse umane in tutti i settori condotto da Harris Interactive, il 23 per cento prevede di assumere a tempo pieno, dipendenti a tempo indeterminato nel 2012.

hotel-manager-dati-lavoro-turismoI risultati del sondaggio sono supportati da un recente articolo di Businessweek, nel quale gli economisti prevedono che il 2012 porterà alla creazione dei nuovi posti di lavoro più che nel 2006, poco prima che l’economia ha iniziato la sua flessione. La prospettiva per l’industria dell’ospitalità è particolarmente favorevole. Secondo gli studi sull’economia degli Stati Uniti, resi pubblici da Goldman Sachs nel mese di ottobre del 2011, “l’economia sta gradualmente diventando più stabile.”

Questa è una grande notizia per l’industria dell’ospitalità. La disponibilità dei turisti a spendere in pasti al ristorante, camere d’albergo e vacanze dipende, almeno in una certa misura, sulla loro situazione finanziaria. La disoccupazione, attualmente al 8,3 per cento negli Stati Uniti, si prevede che continui la sua tendenza al ribasso. Mentre sempre più americani tornano ad occupare posti di lavoro, vedendo aumentare la loro spesa. Questo, a sua volta, dovrebbe portare ad una necessità per l’assunzione in ristoranti, società di catering, alberghi, casinò, country club, navi da crociera e altri servizi collegati alle imprese.

Questa è una buona notizia per i datori di lavoro nell’ospitalità e per i lavoratori del settore, ma può anche significare che sarà necessario uno sforzo maggiore nelle attività di reclutamento. Man mano sarà sempre più raro ricevere centinaia di candidature dopo aver pubblicato solo alcuni annunci.  Il blocco delle assunzioni deciso da alcuni hotel negli ultimi quattro anni si trasformerà lentamente in una controtendenza.

Hotels in tutta la nazione si aspettano di assumere ulteriore personale nel 2012. Infatti, secondo i dati dello US Bureau of Labor Statistics, il settore alberghiero ha già visto un incremento di circa 50.000 posti di lavoro dal 2009 negli Stati Uniti. Secondo un recente sondaggio del gruppo Manpower, i datori di lavoro del settore industria del tempo libero e l’ospitalità prevedono di aumentare la propria forza lavoro in media del 14 per cento durante il primo trimestre del 2012 da solo. In realtà, le assunzioni sono già iniziate nel settore dei viaggi. Secondo la US Travel Association, l’industria ha incrementato di 224.000 unità i nuovi posti di lavoro dal dicembre 2009.  In aggiunta alle assunzioni presso gli hotel, possiamo aspettarci di vedere un aumento di assunzioni nel settore della ristorazione. Secondo uno studio recente, il 55 per cento degli operatori di ristorazione prevede di fare una spesa in conto capitale per le attrezzature, l’ampliamento o la ristrutturazione nei prossimi sei mesi. Negli ultimi quattro anni questa è la più alta percentuale di aziende che pianificano spese.

I datori di lavoro nell’ospitalità devono essere dunque preparati ad affrontare una maggiore concorrenza tra i candidati per la ricerca di dirigenti e dipendenti qualificati. Si sarà quindi costretti ad affidarsi al  reclutamento strategico, soprattutto per la le posizioni più difficili da coprire. Il personale già presente nelle strutture potrà considerare di cambiare posto di lavoro grazie alle opportunità lavorative che si presenteranno. E’ quindi questo il momento giusto per riconsiderare le proprie strategie di reclutamento e il proprio employer branding, al fine di assicurarsi un roseo futuro per la propria azienda.

E’ risaputo che il mercato statunitense è connesso con quello europeo e che, come la crisi economica è nata negli USA e poi si è abbattuta sull’Europa e sul mondo intero, allo stesso modo la ripresa che inizia oltreoceano farà sentire (speriamo presto) le sue conseguenze positive nell’economia europea.

thlcareers.com ha visto un aumento significativo del numero di offerte di lavoro nell’ospitalità sul nostro sito. I datori di lavoro hanno pubblicato un numero maggiore di posti di lavoro del 35% sul sito nel 2011 di quanto non abbiano fatto nel 2010 e stiamo già vedendo che questa tendenza al rialzo continuerà nel 2012.

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

  • No Related Posts
Questa voce è stata pubblicata in aziende, candidati e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.