L’Italia sorpassa la Francia: è il primo produttore al mondo di vini

Lo afferma la Coldiretti grazie ai dati forniti dall’Unione Europea dopo l’ultima vendemmia 2010 – 2011.

Il sorpasso in termini di ettolitri prodotti è sostanziale: con 49 milioni di ettolitri prodotti, l’Italia supera la Francia (46 milioni) su un totale dell’intera Unione Europea di 157 milioni. L’encomiabile risultato è stato ottenuto grazie ad una forte stabilità raggiunta in Italia, a fronte di una flessione transalpina.

La suddivisione della produzione italiana ci rende ancora di più orgogliosi: il 60% della produzione nazionale è di vini di qualità e i vini Docg e Doc sono ben 15 milioni che si sommano ad altrettanti Igt (dati Coldiretti).  In tutto in Italia si contano 330 vini Doc (denominazione di origine controllata), 56 Docg (Denominazione di origine controllata e garantita) e 118 Igt (Indicazione geografica tipica) per un totale di 504 vini.

Nel 2010, la tendenza ha visto le esportazioni salire ad un valore di quasi 4 miliardi e che superano i consumi nazionali. L’industria del vino in Italia ha fruttato nel 2010 quasi 8 miliardi di euro, vedendo crescere del 16% le esportazioni dei produttori con un fatturato annuale inferiore ai 25 milioni di euro, rispetto all’8,5% delle esportazioni delle prime 103 società produttrici di vino.

Il trend positivo del 2010 è seguito da quello del 2011, che registra un aumento delle esportazioni del 15% nei primi mesi del 2011, grazie agli Stati Uniti che diventano il maggiore importatore mondiale dei nostri vini (31%) e dell’incremento addirittura  del 146% delle esportazioni verso la Cina, oltre che del 6% verso l’Unione Europea.

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

  • No Related Posts
Questa voce è stata pubblicata in aziende, candidati, | altro... e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.