Come sostenere un colloquio telefonico perfetto

Potreste anche essere maghi ai fornelli o manager impeccabili, e potreste anche avere l’occasione di essere invitati per un colloquio telefonico, ma se avete un modo sbagliato di porvi al telefono non avrete mai l’occasione di mostrare la vostre abilità.

Vi diamo alcuni consigli per prepararvi a un colloquio telefonico, perché a un certo punto nel vostro lavoro (o della vostra ricerca) potrete essere chiamati a sostenerne uno.
Come sapete, c’è un sacco di concorrenza per i posti di lavoro nell’ospitalità all’estero, in particolare nelle località turistiche come Dubai o aree in crescita come la Cina. In primis c’è la difficoltà logistica di organizzare colloqui in tutto il mondo. Non c’è da meravigliarsi, quindi, che molti datori di lavoro all’estero ora preferiscono interviste telefoniche come metodo pratico di screening, prima di investire in incontro concreto.
La prima cosa da ricordare è che le interviste telefoniche possono sempre essere a tuo favore. Tanto per cominciare, possono accelerare il ciclo di assunzione. Sono anche la tua occasione per dimostrare il tuo valore.
Detto questo, è risaputo che l’80% dei posti di lavoro sono assegnati (o non assegnati) nel corso del primi cinque minuti della conversazione, quindi è necessario prepararsi accuratamente.
Di seguito vi forniamo alcuni consigli su come perfezionare le tue abilità di telefono, organizzare le idee, affrontare le questioni difficili e la pratica di tecniche utili per aumentare le vostre probabilità di successo.

Preparazione
Regola numero uno è quello di assicurarsi che abbiate messo i recapiti corretti sul CV. Inutile dire che i datori di lavoro non perdono tempo cercando di contattare l’utente se hai cambiato numero di telefono o cambiato casa.

In effetti, avete bisogno di essere sempre pronti dal momento in cui ci si avvia alla ricerca di un lavoro all’estero, perché un selezionatore potrebbe chiamare in qualsiasi momento per chiedere se avete qualche minuto per parlare. L’importante è rimanere tranquilli. Se non è possibile, chiedere se sia possibile parlare in un altro momento – e suggerire alcune alternative.
Per questo motivo, è anche importante che ti assicuri che il tuo “Pronto” al telefono sia professionale.
Infine, è necessario prepararsi per un colloquio telefonico proprio come si farebbe per un colloquio normale. Compilare una lista dei vostri punti di forza e di debolezza, le competenze e le capacità. Un’altra mossa intelligente è quella di redigere un elenco di risposte alle domande  tipici e provare a rispondere. Ecco alcuni esempi …

Domande tipiche in un colloquio
Non importa quanta esperienza abbiate, è comunque necessario prepararsi prima di un colloquio. Per aiutarvi a prevedere quello che può chiedervi il vostro potenziale datore di lavoro e come rispondere, compilate un elenco dei punti di forza e di debolezza, le competenze e i traguardi raggiunti. Un’altra mossa intelligente è quella di redigere un elenco di risposte alle domande tipiche dei colloqui.
Se in sede di colloquio non comprendete una domanda, chiedete al selezionatore di riformularla. Se vi è stata posta una domanda della quale non conoscete la risposta o se non si ha esperienza nel settore si può spiegare che si tratta di un’area dove si stanno sviluppando le vostre abilità. Di solito l’intervistatore rispetterà la vostra onestà.
Se aspirate a ricoprire un ruolo manageriale in cui è necessario prendere decisioni, è possibile che sia chiesto il vostro parere su questioni rilevanti. Per esempio, un hotel può seguire una politica ecologicamente corretta, mentre un ristorante può avere politiche su come reperire i prodotti locali. In questo caso la vostra preparazione al colloquio potrà salvare la situazione.
Ecco alcuni esempi di domande che potrebbero essere poste:

  • Cosa potete offrire a questa azienda?

Utilizzate questa domanda come una possibilità di esporre al datore di lavoro le vostre abilità rilevanti – ma ricordate di mantenere la vostra risposta breve e concisa. In caso di colloquio per un ruolo di direttore vendite per un gruppo alberghiero in espansione in Asia, per esempio, si potrebbe dire: “Ho una provata nelle vendite e notevole esperienza di sviluppo di nuovo business per gli hotel di lusso, quindi non vedo l’ora di portare la mia esperienza in Asia “.

  • Cosa sapete di questo hotel / ristorante?

Assicuratevi di aver effettuato la vostra ricerca utilizzando Internet e leggendo le pubblicazioni del settore come. Scoprite l’hotel, il ristorante, la dimensione, il tipo di clientela, lo stile della cucina e così via.

  • Dimmi un po’ di te

Si tratta di valutare la vostra capacità di comunicazione e la capacità di pensare velocemente tanto quanto la vostra personalità, in modo da impressionare preparando un elenco delle vostre responsabilità nei vostri posti di lavoro più recenti, le vostre abilità, e un riassunto della tua carriera e in che modo la vostra esperienza a vantaggio del lavoro che hai richiesto. Non limitatevi a ripetere le informazioni che avete fornito nel CV.

  • Perché ti sei candidato per questo lavoro?

Si vuole sapere quale valore si può aggiungere al ruolo e perché si vuole lavorare per l’azienda.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro attuale?

Il trucco è quello di collegare ciò che ti piace con le competenze chiave necessarie per il ruolo si richiede. Specificate che si desidera espandere la vostra esperienza in questi settori.

  • Dove ti vedi nei prossimi 5 anni?

Dimostrate che il vostro obiettivo a lungo termine è una progressione naturale dalla posizione che viene proposta – e sottolineate il vostro impegno nel rispettarla.

Nel prossimo post scopriremo quali domande difficili potrebbero esservi poste e come rispondere brillantemente!

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

  • No Related Posts
Questa voce è stata pubblicata in candidati e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.