I lavori del futuro sono soprattutto nel turismo e nella ristorazione

Da un’indagine della Georgetown University, le figure più richieste fino al 2018 saranno camerieri e cuochi.

Nonostante i lavori e le professioni classiche come avvocati, medici o architetti non tramonteranno mai, le figure più richieste fino al 2018 saranno cuochi e camerieri. I risultati della ricerca, condotta dalla U.S. Bureau of Labor Statistics e i dati analizzati dalla Georgetown University Center on Education and theWorkplace, mostrano la tendenza delle aziende a richiedere sempre di più figure operative nell’ambito del turismo, della ristorazione e del food & beverage.  Lo scopo della relazione nota con il nome “Help Wanted: Projections of Jobs and Education Requirements through 2018” è quello di orientare e indirizzare con dati certi i giovani che si inseriscono adesso nel mercato del lavoro, aiutandoli su quale lavoro scegliere per il loro futuro.

Oltre a cuoco e cameriere, le figure più richieste nei prossimi anni saranno badanti, camionisti, giardinieri, infermieri e vigilanti. E’ da notare che 3 su 6 tra i lavori richiesti sono nel comparto turismo/ristorazione/benessere, e focalizzano molto l’attenzione sulla persona, soprattutto dal punto di vista professionale in quanto il cameriere e la badante hanno un forte contatto con il pubblico, e devono quindi mostrare forti doti personali.
I lavori che verranno offerti  non necessitano di un’altissima specializzazione e potrebbero essere considerati  “posizioni basse”, ma essere qualificati seguendo corsi di formazione di alto livello è sicuramente molto importante per acquisire un elevato bagaglio formativo e di esperienza, spesso richiesto dalle aziende.
Purtroppo  oggi gli studenti tendono a specializzarsi in altri tipi di professioni che, secondo gli studi mostrati, verranno richieste in misura minore, dando così vita a insoddisfazione e sovraqualificazione di coloro che entreranno a breve nel mondo del lavoro.
E’ quindi opportuno considerare un percorso formativo e lavorativo alla luce di ciò che mostrano le tendenze esposte.

Nonostante i dati forniti siano stati ricavati da ricerche condotte negli USA,sappiamo bene che le tendenze statunitensi oltrepassano l’Oceano in maniera rapida e quindi i dati forniti sono tranquillamente applicabili al mercato del lavoro europeo e italiano.

Leggi i risultati della Georgetown University – http://cew.georgetown.edu/jobs2018

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

  • No Related Posts
Questa voce è stata pubblicata in candidati, consigli per la carriera e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.