Le nuove professioni del Turismo

Il turismo, sebbene presenti alcuni problemi – come del resto tutti i settori – ha comunque ancora grandi spazi per la crescita individuale, e per riuscire a collocarsi.
E alcune professioni che probabilmente, accresceranno, potrebbero essere proprio le seguenti:

1. Specialista SEO nella visibilità nei Motori di Ricerca:
Un ruolo importante, e sempre più grandi catene alberghiere nonché operatori online e offline, reclutano, per meglio gestire la propria visibilità a 360° non solo su Google!

In particolare si tratta di esperti in SEO (Search Engines Oprimization) quindi una figura polivalente – il futuro del turismo prevederà molte figure polivalenti – . Un esperto in grado di comprendere e studiare la concorrenza, la semantica e altre “nuances”. Indubbiamente un ruolo attivo. Ottimizzare il proprio sito, guardando tecnicamenti i siti concorrenti, con particolare attenzione al contenuto e alla struttura. Parallelamente, lavorerà alla parte “netlinking”, ovvero la ricerca di partner per aumentare la propria popolarità, quest’ultima attività è sempre più rilevante per un sito. Analizzare le visite, il posizionamento nei motori di ricerca ecc. Da un punto di vista SEM (Search Engines Marketing) vi sarà un coinvolgimento della parte marketing più marcata, con investimenti verso vari motori di ricerca, attraverso campagne mirate, seguendole e adattandole, nonché essere in grado di modificarle

2. Internet Web Marketing

Il re della comunicazione, un ruolo all’interno del marketing team, in grado di definire gli obiettivi dei siti, pianificare un calendario di comunicazione online a cui dovrà attenersi, è incaricato dei vari compiti legati all’e-marketing: link sponsorizzati, affiliazioni, display, buzz marketing ecc. Trovare la giusta ripartizione del budget per ottenere il “ritorno” degli investimenti. Monitorare le azioni, al fine di migliorare quindi il ROI (Return on Investiment) quindi conoscenza di Xiti, Google Analytics……idem dicasi per le partnership. Il web marketing, deve anche conoscere le tecniche web, al fine di supportare il web designer.

3. Webmaster Designer

Il webdesigner è la persona che si occupa dell’identità visuale del sito. Di natura, un creative, con conoscenze di ergonometrie dei siti web, ma anche si banner, campagne mediatiche, newsletter ecc. Di norma, lavora a stretto contatto con redattori e web master. Analizzare le ultime tendenze del web, nonché una buona conoscenza dei supporti grafici (Photoshop, Illustrator, etc..

4. Web Community Manager

Internet evolve ogni giorno: social media, chat, foto ecc. Oggi un brand necessita di essere conosciuto attraverso un identità numerica per consolidare la sua reputazione. Pertanto i siti, necessitano sempre più spesso un gestore di questi spazi, denominato infatti : Community Manager, ovvero il porta voce del brand, l’interfaccia con il mondo online, con cui dialogo e da cui cerca di capire le aspettative, un ruolo estremamente importante. Deve saper evidenziare le informazioni più rilevanti non per l’azienda che per gli utenti. Anima le discussioni, e ne pone in linea diverse a seconda appunto della conoscenza del suo mercato di riferimento. Il contenuto, sarà un altro elemento importante da enfatizzare, attraverso testi ad hoc, video, foto ecc, in grado di alimentare le discussioni on line. Interviene dando informazioni sul brand, crea blog, anima e crea pagine facebook, twitter ecc.

Ringraziamo Alberto Correra per il contributo: http://albertocorrera.blogspot.it

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

  • No Related Posts
Questa voce è stata pubblicata in candidati, news lavoro, news turismo. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.