Barman: il lavoro e la professionalita’ al servizio della clientela

Il lavoro del Barman, un abile tecnico nel settore del Food & Beverage

La professione del barman è senza dubbio faticosa per gli orari di lavoro che richiede, ma anche molto affascinante e con possibilità di forti guadagni, sia a livello economico che umano.

Il barman non ha il solo compito di servire e preparare cocktail, ma deve essere anche in grado di consigliare e capire i gusti dei clienti. E’ un ruolo che richiede anche molta fantasia, deve essere creativo nel proporre cocktail di propria invenzione.  E’ un insieme di gentilezza, cortesia, conoscenze tecniche e merceologiche di tutti i prodotti offerti, cultura, fantasia e buon senso. Deve possedere una buona padronanza delle lingue straniere. Inoltre al barman vengono affidate mansioni relative all’amministrazione del bar e all’organizzazione del lavoro. Deve saper gestire un magazzino, sapere fare un ordine, intrattenere rapporti con i fornitori trovando sempre l’occasione migliore.

 

Quale percorso formativo bisogna seguire per diventare barman professionista?
Il barman è colui che proviene dall’istituto alberghiero e che si è poi specializzato nel tempo seguendo corsi professionali, ce ne sono diversi organizzati in tutta l’Italia che rilasciano attestati validi e riconosciuti come quelli proposti da Working Flair Bartender School (www.wfbs.it) o da AIBES (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori) presso il sito www.aibes.it. Molto spesso i datori di lavoro richiedono esperienza precedente, ma esiste la possibilità di far pratica attraverso stage organizzati dai locali.

PER LAVORARE COME BARMAN:
Visitando la  pagina delle offerte del nostro sito troverete diverse posizioni aperte nel turismo.

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

Questa voce è stata pubblicata in offerte di lavoro, professioni del turismo e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.