6 secondi per leggere il vostro curriculum: come sfruttarli al meglio

La società di servizi online per la ricerca di lavoro The Ladders, ha realizzato uno studio sulla lettura dei curriculum da parte dei recruiters.

In soli 6 secondi si arriva ad una decisione, si valuta il candidato e si decide se proseguire nella lettura. Cerchiamo di capire le regole del gioco, andiamo ad ottimizzare la nostra presentazione per sfruttare al meglio questi 6 secondi. Il metodo scientifico di analisi della lettura dei curriculum è stato il controllo dello sguardo di 30 recruiters professionisti impegnati nell’analisi di diversi curriculum per 10 settimane. Dispositivi elettronici seguono lo sguardo di chi sta leggendo, analizzando le “aree” di messa a fuoco.

Lo stesso metodo viene da qualche anno applicato anche da agenzie pubblicitarie, per ottimizzare e migliorare l’esposizione di spazi promozionali sui giornali e sulle pagine web. Famosa è la ricerca di Facebook, che proprio tramite il controllo dello sguardo ha ottimizzato l’esposizione delle pubblicità laterali sul social network.

Dallo studio The Ladders è emerso che l’intensità dello sguardo è maggiore su:

  • Il nome del candidato
  • Attuale lavoro e aziende in cui il candidato ha lavorato
  • Inizio e fine dell’ultime due attività lavorative
  • Istruzione

Particolare attenzione infine anche al formato del curriculum che viene presentato. Un modello che segue uno schema ben organizzato risulta più interessante agli occhi del lettore. Organizziamo quindi bene gli spazi, con riquadri semplici da comprendere che presentano in breve le nostre attività e le nostre conoscenze.

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

  • No Related Posts
Questa voce è stata pubblicata in news lavoro. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.