Il turismo di lusso non teme la crisi: crescita del + 19%

Sono stati resi noti i dati 2011 di Bain & Company sulle hotellerie e il turismo di lusso. Il mercato cresce del +19% rispetto al 2010 con un giro d’affari di 111 miliardi di euro. Le stime per il 2012 confermano il trend di crescita per il settore delle 5 stelle in Italia.

Chi vanta la possibilità di elevate risorse economiche non teme la crisi e il settore del turismo di lusso ne approfitta per recuperare fette di mercato. E’ quanto emerge dai dati presentati dalla Fondazione Alta Gamma, elaborati da Bain, che registrano i segni positivi di mete tradizionali come le Maldive o le Seychelles da un lato, il settore degli hotel di lusso a 5 stelle dall’altro. L’ospitalità luxury è in crescita anche nel nostro paese.

In termini di occupazione, per l’estate 2012 si prevede una crescita occupazionale tra il 5 e il 6%, con Roma e Venezia tra le località più richieste. Come confermato dal presidente di Federturismo Renzo Iorio, questa tendenza porta ad un leggero cambiamento della clientela, con mix di clienti che variano dall’Asia, agli Stati Uniti al Nord Europa. L’impressione generale è che il mercato dei clienti più ricchi non sia particolarmente indebolito dalla crisi. Cambiamenti positivi anche per quanto riguarda le crociere Vip e il noleggio di Yacht di lusso.

I lettori di questo articolo hanno letto anche:

  • No Related Posts
Questa voce è stata pubblicata in news turismo. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.